Metodo di indagine del sottosuolo basato sulla misura delle variazioni di resistività elettrica degli strati di terreno in profondità. La resistività del terreno, ossia la resistenza che il terreno oppone al passaggio della corrente elettrica, immessa nel terreno e misurata ad intervalli regolari in superficie lungo uno stendimento lineare, dipende dal contenuto d’acqua: minore la presenza d’acqua, maggiore la resistività. Poiché il contenuto in acqua è funzione delle caratteristiche litologiche del terreno, attraverso le misure di resistività è possibile ricostruire la successione dei terreni in profondità.