Osservazione costante di un evento che si è già verificato o che potrebbe verificarsi. Si distingue in:

- Monitoraggio ambientale: controllo svolto attraverso la rilevazione e la misurazione nel tempo di determinati parametri bio-chimico-fisici, che caratterizzano l’ambiente;
- Monitoraggio strumentale: controllo svolto attraverso la rilevazione e la misurazione nel tempo di determinati parametri chimico-fisici-meccanici, attraverso l’uso di macchinari ricevitori registratori, es. sismografi.